Gabriele Volpato partecipa a
Gabriele Volpato corre per
con telai forniti dalla Maranello
e motori del Ghidella Racing Team

"GABRIELE VOLPATO" biography

name: Gabriele

surname: Volpato

birthplace: Chieri (TO) - Italy

date of birth: June 1, 1996

profession: student

hobbies: friends, informatics, music

distinguishing marks: used to win


Gabriele Volpato was born in Chieri (TO) June 1, 1996.

When he was just a kid, two and a half years old, his father Alberto and mother Antonella noted him for a particular ability to park electric cars.
There is a talent and that must be cultivated. When he was 7 years starts his carrier on the kart.
When the wheather it’s rainy and the track is wet, unlike other drivers, Gabriele is especially comfortable, for this reason the friendly nickname is “the wizard of rain”. He gets most of his amazing victories on wet tracks.

Since 2005 he officially starts his career as a driver on board kart mini 60cc category. It takes only three races to get his first podium (3rd in Busca in “Campionato regionale”).

2009 is the year of the change of category, and it's immediately a success: Chose the category 125cc and he won the title in the ROK Cup ITALIAN CHAMPION, 2nd place in the Championship ROK Cup (Cat Junior ROK), and 1st place in the final "Bridgestone" ROK's world Cup.

In 2011/2012 the first experiences, the first test, in motor vehicles including cars and Formula Renault Clio R3.

In 2012 on board the KIA IS 1.6 GPL is ranked 2nd overall in the league brand "Green Scout Cup 2012" immediately behind Jimmy Ghione and before Alessandra Brena.

2013 is the year of change: Gabriele leaves the kart to devote himself fully to the covers wheel.

Biografia "GABRIELE VOLPATO"

nombre: Gabriele

apellido: Volpato

lugar de nacimiento: Chieri (TO)

fecha de nacimiento: 01/06/1996

profesiòn: estudiante

hobby: amigos, informàtica, mùsica

marcas distintivas: acostumbrado a ganar


Gabriele Volpato nació en Chieri (Turin) 1 de junio de 1996.

Cuando era apenas un niño, dos años y medio de edad, su padre Alberto y su madre Antonella le señalaron una habilidad especial para aparcar los coches eléctricos.
Tiene un talento y que debe ser cultivado. Cuando tenía 7 años comienza su carrera en el karting.
Cuando el tiempo es lluvioso y la pista está mojada, a diferencia de los otros conductores, Gabriele es especialmente cómodo, por esta razón el apodo amistoso es "el mago de la lluvia". Se obtiene la mayoría de sus victorias impresionantes en las pistas mojadas./br>
Desde el año 2005 comienza oficialmente su carrera como piloto a bordo de categoría mini kart de 60cc. Se tarda sólo tres carreras para conseguir su primer podio (3 º en Busca en el "Campionato Regionale").

2009 es el año del cambio de categoría, y es inmediatamente un éxito: obtiene la categoría de 125cc y gana el título en el ROK CHAMPION, 2 º lugar en el Campeonato ROK Cup (Cat Junior ROK) y el 1er lugar en la final de la Copa "Bridgestone" ROK Cup.

En 2011/2012 las primeras experiencias, la primera prueba, en los vehículos de motor, incluidas coches y la Fórmula Renault Clio R3.

En 2012, a bordo del KIA VENGA 1,6 GPL ocupa el puesto 2 º en la liga marca "Green Scouts Cup 2012", inmediatamente detrás de Jimmy Ghione y antes de Alessandra Brena.

2013 es el año del cambio: Gabriele deja el kart para dedicarse completamente a la ruedas cubiertas.

NEWS

Vallelunga: comunicato stampa

Si è disputata sul Circuito Piero Taruffi di Vallelunga la quinta tappa del Green Scout Cup, il Campionato Italiano Energie Alternative che vede protagoniste le Kia Venga alimentate a GPL con impianto BRC.

Due gare emozionanti e ricche di colpi di scena i cui risultati hanno ristretto la lotta per il titolo finale ad un’affare fra Jimmy Ghione eGabrieleVolpato, anche se la matematica non condanna ancora del tuttola giovane Alessandra Brena.

Indubbio protagonista del weekend è stato anche il debuttante sulle Venga Michele Tassone (già campione Rally con le 500 Abarth) che si dimostra subito a suo agio sulla vettura coreana. Il cuneese già nelle prove ufficiali fa registrare il secondo miglior tempo alle spalle diGabrieleVolpato, che anche sul circuito romano si conferma Pole man.

Ottimo terzo tempo di qualifica per un ritrovato Alberto Carobbio che precede Jimmy Ghione.

 

Al via di gara 1 Volpato esita e viene subito infilato da Tassone. Alle loro spalle si portano Ghione, Carobbio, Brena e Calcinati.

Dopo solo un giro Volpato sferra l’attacco alla curva Cimini e si porta in testa. La gara è combattutissima e tutti i piloti sono racchiusi in poco spazio. Volpato sente la pressione, commette un errore e viene nuovamente passato da Tassone. Ne approfitta anche Ghione che si porta in seconda posizione. Volpato terzo precede la Brena, Calcinati e Cozzari.

La lotta fra i primi tre è serrata. Si inserisce anche la Brena in cerca di punti importanti per la classifica.

Al quarto giro la Brena e Volpato hanno un contatto, ha la peggio la giovane pilota bergamasca che esce di pista e si ritrova in ultima posizione e fuori dai giochi.

Volpato viene sanzionato dai commissari con un drive-trought. Rientrerà in dodicesima posizione.

Tassone continua a condurre davanti a Ghione. Calcinati e Cozzari che precedono Carobbio, sono protagonisti di una bella lotta per il terzo posto. Anche Ghione non è da meno ed attacca Tassone in tutti i modi. Il cuneese, nonostante un problemino al cambio, non molla e chiude in trionfo gara 1 davanti all’inviato di Striscia. Calcinati completa il podio precedendo Cozzari, Carobbio, Corino, Fontanella e Lombardelli.

 

In gara 2 Lombardelli non sfrutta appieno la pole garantita dall’inversione dell’ordine di arrivo di gara 1 ed al via viene passato da Fontanella e Corino. Volpato, partito dalla sesta fila, è autore di una partenza fulminea e dopo solo un giro è già in quinta posizione alla spalle di Cozzari e davanti a Ghione, Tassone e Carobbio.

Dopo soli tre giri la gara assume una nuova fisionomia. Fontanella accusa un problema ai freni e finisce nelle retrovie. Volpato continua la sua rimonta a suon di sorpassi.

Al quarto giro Corino conduce davanti a Volpato e ad un ottimo Lombardelli. Seguono Tassone, Cozzari e Ghione.

Tassone, sceso a Vallelunga per dimostrare il suo valore anche in pista, passa Lombardelli e si porta in terza posizione. Volpato attacca e passa Corino.

Dopo sei giri i primi tre, Volpato, Corino e Tassone, allungano. Intanto la Brena partita in tredicesima posizione recupera risalendo fino all’ottavo posto che garantisce punti preziosi per la classifica generale.

Volpato controlla, fa registrare giri veloci e allunga. Tassone prova in tutti i modi ad attaccare Corino. I due si toccano ma il pilota albese è determinato a mantenere la seconda posizione.

Dopo undici giri Volpato passa per primo sotto la bandiera a scacchi e si riporta in lotta per il titolo. Alle sue spalle Corino, che conquista il primo podio della sua carriera, quindi Tassone, Lombardelli e Cozzari.

 

Il Green Scout Cup vivrà l’evento conclusivo e determinante della sua stagione ad Adria, nel week end del 13 e 14 ottobre, dove finalmente si saprà chi sarà il primo Campione Italiano delle Energie Alternative.